Formazione per i giornalisti

 

La “Carta di Roma” è un protocollo deontologico vincolante per i giornalisti su migranti, richiedenti asilo, rifugiati e vittime di tratta, firmato da Ordine dei Giornalisti, FNSI e UNHCR (Agenzia ONU per i rifugiati), che sarà illustrato nel corso della giornata seminariale.

11 Ottobre, ore 14.00-18.00: Media e immigrazione. Dal racconto delle operazioni di ricerca e soccorso in mare all’accoglienza e alla solidarietà.

L’incontro intende affrontare i seguenti aspetti:

  • Dati e tendenze relativi ai flussi migratori.
  • Dati e tendenze relativi alle politiche di accoglienza.
  • La percezione nei confronti di migranti e profughi e politiche di accoglienza.
  • Testimonianze di operatori del centro di accoglienza.
  • La rappresentazione del soccorso, dell’accoglienza e della solidarietà: raccolta di buone e cattive pratiche della comunicazione mainstreame dati specifici relativi alla rassegna stampa tematica di Carta di Roma.
  • Racconti e testimonianze circa l’erosione dei diritti di solidarietà.

 

12 Ottobre, ore 9.00-13.00: Parole contro i muri. I principi deontologici   di fronte al racconto dei confini e delle frontiere.

L’incontro intende affrontare i seguenti aspetti:

  • Definizione e contenuti del concetto di libera circolazione delle persone.
  • Il trattato di Dublino: quanto è presente nel racconto giornalistico, come se ne parla e in quale contesto?
  • Politiche di frontiera: il racconto mediatico e le testimonianze da alcuni luoghi “simbolo”
  • Le linee guida della Carta di Roma nel racconto giornalistico di confini e frontiere

Obiettivi dei moduli: fornire dati specifici, esempi concreti e spunti per la riflessione sul tema delle migrazioni allo scopo di migliorare la qualità del lavoro redazionale nella prassi lavorativa quotidiana.

Durata di ciascun modulo di formazione: 4 ore.

Entrambi gli incontri prevedono la presenza di 4 formatori (tre esperti e un rappresentante della Carta di Roma).

Entrambi i percorsi formativi saranno validi per maturare i crediti sulla parte deontologica richiesti dalla formazione continua, resa obbligatoria con l’art. 7 del DPR 137/2012.

Formazione aperta agli operatori della comunicazione.