Presentazione Atlas dei Migranti in Europa (Ed Armand Colin)

A cura della rete Migreurop

11 Ottobre dalle 19.00 alle 21.00 presso Istituto Culturale Francese

I candidati all’esilio, che fuggono le guerre, la povertà e le crisi politiche viaggiano, troppo spesso, mettendo a rischio la propria vita. Da 25 anni, quasi 40 000 sono morti o portati dispersi, in naufragi o di stenti lungo le rotte, alle frontiere europee. Sono stati quasi 6000 sono nel 2016, l’anno più luttuoso mai registrato.  L’aumento degli arrivi dal 2015 a fatto soffiare un vento di paura tra gli Stati Membri della UE che si sono richiusi, rafforzando la sola politica valida ai loro occhi: il rafforzamento della frontiere esterne: moltiplicazione dei muri e delle barriere per “regolare i flussi”, apertura di nuovi campi, esternalizzazione dell’accoglienza, militarizzazione crescente della sorveglianza e della repressione … la cosiddetta “crisi dei migranti”  è stata tanto provocata quanto subita e ha rimesso in questione tutto il sistema europeo delle frontiere, delle politiche d’accoglienza e d’immigrazione. Decostruire gli “a priori”, cambiare lo sguardo, interrogare le frontiere, cartografare i controlli di sicurezza e la detenzione e, soprattutto, dare la parola ai migranti: questi sono gli obbiettivi dei testi, le carte, le fotografie e le illustrazioni riunite in questo Atlante critico delle politiche migratorie europee che sarà presentato presso l’Istituto Culturale Francese di Palermo dalle 19.00 alle 21.00 in presenza dei membri della rete Migreurop e di alcuni dei suoi autori e autrici.