Dopo la sentenza Iuventa, il futuro del salvataggio in mare tra criminalizzazione e esternalizzazione

ll processo a Trapani all’ONG tedesca Jugend Rettet e all’equipaggio della nave Iuventa, dopo oltre sette anni, si è concluso con la caduta di tutte le accuse, che riguardavano 21 persone appartenenti anche alle organizzazioni Save the Children e Medici Senza Frontiere (MSF).  Un processo che è stato centrale, nella costruzione della retorica contro le organizzazioni che operano nel Mediterraneo nel quadro di una criminalizzazione della solidarietà che opera sia in mare che in terra. 

La conclusione di questo processo non segna però la conclusione di questo percorso: nuovi strumenti vengono utilizzati per ostacolare l’attività di salvataggio e soccorso e nuove modalità vengono create per criminalizzare e ostacolare la solidarietà.

Modera: Alessandra Ziniti (Repubblica) 

Intervengono: Avv. Gamberini (avvocato della Iuventa); Juan Matias Gil, capo missione MSF dell’operazione di ricerca e soccorso in mare; ARCI Porco Rosso

Per iscriverti all'evento visita il seguente URL:

 

Data e ora

20-04-2024 | 12:00 to
13:30
 

Categoria dell'evento

Share With Friends