Prendersi cura delle persone e delle comunità locali: il rapporto tra enti del terzo settore ed enti locali nel sistema d’accoglienza pubblico

Dalla fine degli anni novanta ad oggi le associazioni, gli enti di terzo settore, hanno gestito l’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati, in rapporto con la pubblica amministrazione, comuni o prefetture (con una centralità crescente del Ministero dell’Interno), svolgendo però un ruolo via via più marginale nella definizione delle linee di indirizzo, delle procedure e degli obiettivi dei programmi d’accoglienza. Il rapporto tra enti del terzo settore e pubblica amministrazione si può definire solo a livello territoriale, quindi quando procedure e linee sono già definite, o è possibile che le reti nazionali e i luoghi di rappresentanza svolgano un ruolo nell’interlocuzione con quei soggetti che prendono le decisioni e hanno la responsabilità di indicare l’applicazione concreta della legge? A livello centrale si può dare impulso ad un rapporto locale costruito intorno alla co progettazione e alla programmazione comune?

Modera:  Raffaella Maria Cosentino (Rainews)

Introduce: Filippo Miraglia (ARCI nazionale) 

Intervengono: Rocco Guarino (Presidente Provincia di Potenza), Elly Schlein (Vice Presidente Regione Emilia Romagna – Conferenza delle Regioni),  Matteo Biffoni Sindaco di Prato (ANCI), Michela Lattarulo (Ministero dell’Interno – da confermare), Stefano Brugnara (presidente ASP Bologna),  Giovanna Corbatto (Caritas Italiana/Tavolo Asilo e Immigrazione) , Francesco Camisotti (CIDAS),  Michele Vannini (Funzione Pubblica CGIL)

 

 

Data e ora

13-05-2022 | 14:00 to
16:00
 

Tipologie di evento

 

Categoria dell'evento

Share With Friends